domenica 13 dicembre 2009

Cardos estufados




I cardi mi piacciono moltissimo! Certo, sono un po’ noiosetti da pulire e anche da cuocere, ma ne vale la pena. Le varie preparazioni che mi è capitato di assaggiare, però, coprivano sempre un po’ troppo il sapore delle verdure, vuoi per l’aggiunta di formaggio, vuoi per una cottura secondo me troppo prolungata. 
Io preferisco sentire il sapore croccante delle verdure e non le lascio mai cuocere troppo. 
Pubblico qui la mia ricetta per i cardi, che mi pare abbastanza semplice.

Una o più piante di cardi
una fetta spessa di prosciutto crudo (o, nel caso non lo abbiate, anche cotto va bene)
latte, mezzo limone, aceto bianco
vino bianco, sale, pepe, burro
I cardi vanno puliti molto bene indossando i guanti, sia perché hanno le spine, sia perché si rischia di macchiarsi le mani di nero, come accade con i carciofi. Vanno poi  tagliati a pezzi non troppo grandi e mondati possibilmente di tutti i fili che segnano le coste del gambo. 

Le foglie tenere e bianche che si annidano nella parte più interna della pianta si possono invece mangiare.

Comunque, man mano che si puliscono, i tocchi vanno fatti cadere in acqua acidulata con il succo di un mezzo limone, perché non anneriscano. 

Una volta puliti vanno fatti cuocere in abbondante acqua leggermente salata e con l’aggiunta di un po’ di aceto bianco; la cottura deve proseguire per almeno mezz’ora, magari cambiando l’acqua a metà del tempo. 

Nel frattempo tagliare la fetta di prosciutto in tocchetti e, in una padella larga, porre olio, una piccola noce di burro, poco sale, pepe bianco e iniziare a far sciogliere il burro, quindi unire i tocchetti di prosciutto, rosolare brevemente e poi unire i cardi semi-cotti. 

Rosolare per bene, quindi unire ¼ di bicchiere di vino bianco e ½ di latte, incoperchiare e lasciar cuocere a fuoco basso fino al completo assorbimento dei liquidi. 

Nel caso la cottura non fosse ancora completa aggiungere un po’ di latte.
Servire subito.

2 commenti:

  1. Mi hanno giusto regalato un bel mazzo di cardi e non sapevo proprio come sfruttarli... Domani a pranzo cardos estufados!!!!! Grazie orata

    RispondiElimina
  2. Questa ricetta mi sembra facile e digeribile, domni cercherò di procurare cardi, grazie grazie

    RispondiElimina

I commenti non sono moderati, quindi mi affido alla vostra capacità di essere gentili ed educati :-)
Se lo desiderate, potete anche mandarmi un messaggio privato. L'indirizzo lo trovate in alto a destra, sulla home page