martedì 12 gennaio 2010

Aria di cipolle: quando la marmellata profuma la cucina



La mia amica Chiara (apprezzata e aggiornatissima cuoca) mi ha passato qualche mese fa una ricetta per una marmellata di cipolle rosse che mi assicurava essere molto buona. 
Beh, è vero. L’ho fatta, mi è piaciuta molto, ne ho regalato diversi vasetti per Natale e tutti mi hanno confermato che con i formaggi, sia molto freschi sia molto stagionati, è davvero azzeccata. 
Ovviamente ho aggiunto un tocco personale aromatizzando con un paio di spezie in più rispetto alla ricetta originale (e ti pareva…). 
Ah, vi devo avvisare: se le cipolle sono di “quelle buone”, per almeno una settimana avrete aleggiante per casa un profumo del tutto particolare (ma buonissimo)!



1 kg di cipolle rosse
500 g zucchero di canna
200 ml di aceto di vino rosso
1 cucchiaino di sale
4 foglie (secche) di alloro
2 cucchiaini di cannella in polvere
2 chiodi di garofano
1 fiore di anice stellato
1 cucchiaino di noce moscata in polvere

Mondare le cipolle e tagliarle a fette molto sottili. In una capace ciotola farle macerare immerse nell’aceto aromatizzato con la cannella, l’alloro, la noce moscata, il sale, i chiodi di garofano e l’anice stellato per 6-8 ore. 

Trascorso questo tempo aggiungere lo zucchero di canna e continuare la macerazione per altre 6-8 ore mescolando possibilmente di tanto in tanto. 

Cercate di mantenere la ciotola sempre ben coperta con uno strato di pellicola per alimenti e uno strofinaccio. 

A questo punto trasferire il tutto in una pentola di acciaio avendo cura di recuperare i chiodi di garofano, l’alloro e l’anice stellato e mettere a fuoco dolce per la cottura, che deve durare circa 45 minuti.

Quando la marmellata sarà pronta, versarla in vasetti sterilizzati, chiudere bene il tappo e lasciare a raffreddare a testa in giù.

4 commenti:

  1. Questa mi incuriosisce molto, via con i preparativi

    RispondiElimina
  2. Sembra buona e profumata, adesso la provo

    RispondiElimina
  3. Fatta!!!! Davvero buona e speciale, se non fosse per quell'aroma che ancora aleggia per la casa.. Scherzo orata, grazie del consiglio .

    RispondiElimina
  4. @Serena: Grazie di avere sperimentato questa ricetta! Se ami i sapori (e i profumi...) "diversi" ti consiglio anche la gelatina di limoni e rosmarino. Se la preparerai, però, non consumarla subito, ma lasciala riposare circa tre settimane in vasetto, così che l'aroma del rosmarino compenetri bene il sapore del limone. A presto!

    RispondiElimina

I commenti non sono moderati, quindi mi affido alla vostra capacità di essere gentili ed educati :-)
Se lo desiderate, potete anche mandarmi un messaggio privato. L'indirizzo lo trovate in alto a destra, sulla home page