lunedì 15 marzo 2010

Il mio (hausgemacht) apfelschmarrn


Ma, allora, questa primavera? Il cielo è di nuovo grigio e il vento tagliente; per fortuna che ieri ci è stato regalato di un po’ di sole e abbiamo  potuto fare una gita a Milis (Oristano) per vedere una gradevole mostra di fiori e giardinaggio.

Però la cosa più bella della giornata sono stati gli asfodeli che ricoprono i campi dove pecore gonfie di lana invernale brucano felici (almeno così pare…) delle prime giornate di sole!
In ogni caso oggi fa di nuovo freddo e il cielo ha assunto una sfumatura di grigio che non promette niente di buono, quindi rispolvero una delle mie ricette altoatesine, burrose, non troppo dolci, ma consolatorie…

500 g farina bianca 00
250 g panna acida (vedi sotto)
2 tuorli + 2 albumi
1 uovo intero
buccia grattugiata di ½ limone
2 cucchiai di burro fuso + alcuni fiocchi
1 cucchiaio di liquore (il rum per dolci va benissimo, ma anche la grappa)
1 mela (golden o renetta) tagliata a fettine sottili
1 cucchiaio di mandorle a lamelle
1 cucchiaio di zucchero grezzo
1 bustina di vanillina
1 pizzico di sale

In una ciotola piuttosto capiente mescolare con una piccola frusta la panna con un uovo intero e due tuorli, aggiungere un cucchiaio di liquore e la buccia grattugiata di ½ limone (solo la parte gialla), quindi unire lentamente, facendo attenzione a non creare grumi, la farina già mescolata con la vanillina. 

Montare gli albumi a neve ben ferma (con l’ausilio di un pizzico di sale e, possibilmente, di una frusta elettrica), quindi unirli al composto, mescolando dall’alto in basso. 

Versare il burro fuso in una pirofila da forno e ungere per bene fondo e pareti; versarvi tutto il composto, quindi adagiarvi le fette di mela e le lamelle di mandorle. 

Inserire nel forno già riscaldato a 180°/200° sul ripiano centrale. Controllate a vista il dolce: quando si sarà rappreso togliere la pirofila dal forno e “romperlo” con una forchetta, cospargerlo con i fiocchi di burro e lo zucchero, quindi rimettere in forno per alcuni minuti affinché sia il burro, sia lo zucchero si sciolgano completamente. Portare subito in tavola, direttamente nella pirofila.


Non ditemelo nemmeno; lo so già che la panna acida non si trova proprio in tutti i supermercati! In rete, comunque, sono disponibili molte ricette su come farla in casa (per esempio unire panna fresca da montare ed egual peso di yogurt magro più qualche goccia di limone): se gli ingredienti sono di buona qualità, il dolce non ne risentirà minimamente. 

Inoltre, per esperienza personale, posso dirvi che anche della normale panna da montare, freschissima, va comunque bene per la riuscita di questa preparazione.

2 commenti:

  1. Quando leggo queste ricette mi viene da piangere, sono una frana in cucina e ammiro quelle come te che si destreggiano abili tra i fornelli e le pentole. Le ho provate tutte, sono proprio negata!!!!

    RispondiElimina
  2. @Jena: Mavalà, nessuno è così negato: comicia con cose semplici (tipo le minestre di verdure...), poi vedrai che i successi ti sproneranno a continuare e a diventare sempre più brava. Tienimi aggiornata

    RispondiElimina

I commenti non sono moderati, quindi mi affido alla vostra capacità di essere gentili ed educati :-)
Se lo desiderate, potete anche mandarmi un messaggio privato. L'indirizzo lo trovate in alto a destra, sulla home page