sabato 13 marzo 2010

Spezzatino di agnello all'irlandese




Oggi pubblico una nuova ricetta a base di agnello. Non smetterò mai di dire quanto sia buono l’agnello sardo, ma, ovviamente, anche quello francese, o quello irlandese sono ottimi; anzi, gli agnelli irlandesi sono famosi tanto quelli sardi! 

Molti anni fa, quando frequentavo più quella isola che questa, ho imparato a fare uno stufato: non so se sia da considerarsi una vera ricetta tradizionale (comunque un po’ rivisitata, vista la presenza di olio di oliva), o se sia una semplice ricetta di famiglia; in ogni caso è lunga da preparare, ma molto semplice da eseguire. 

Inutile dire che una preparazione del genere è indicata quando a tavola si è in parecchi, altrimenti il gioco non vale la candela, quindi vi indico le quantità che (più o meno) sfamano 8 persone. 

Non vi consiglio, invece, di accompagnarlo bevendo birra…, personalmente credo sia molto meglio un buon vino rosso.


1 kg e mezzo di polpa di agnello
1 kg di patate
500 g di cipolle bionde
trito aromatico (timo, salvia…)
olio, sale, pepe


Mondare con cura la polpa di agnello togliendo pellicine e nervetti, quindi tagliarla a pezzi abbastanza grandi. 

Sbucciare e affettare cipolle e patate. In una casseruola da forno, munita di coperchio, disporre uno strato di fette di patate, insaporirle con trito aromatico, proseguire con uno strato di carne e uno di cipolle e così via fino a esaurimento degli ingredienti. 

Alla fine aggiungere ancora trito aromatico, pepare, salare solo leggermente e irrorare con un filo d’olio. 

Sigillare bene la casseruola inserendo anche un foglio di alluminio sotto il coperchio e mettere in forno già caldo, sul ripiano centrale. 

Cuocere a circa 180° per due ore scuotendo ogni tanto la casseruola, senza mai aprirla. 

Al termine della cottura togliere la pentola dal forno, scoperchiare e lasciar riposare circa 15 minuti (ma non di più) prima di portare in tavola. 

Il risultato è una composizione di carne e verdure cremosa e profumata.

6 commenti:

  1. Domani agnello!!!!!!!

    RispondiElimina
  2. Ieri ho provato la tua ricetta, stupendo i commensali abituali con questa portata all'irlandese. Devo dire che le rimostranze iniziali sono state superate dal sapore insolito e dall'approvazione dei bimbi che, come si sa, sono sempre l'ago della bilancia di qualsivoglia preparazione nuova. Ti ringrazio per il consiglio, ti darò retta più spesso. Ciao

    RispondiElimina
  3. @Sandra: Grazie! mi fa molto piacere che i bambini abbiano gradito (ho dei "nipotini" e so quanto sia difficile...)

    RispondiElimina
  4. Bimbi in senso lato, uno ha 17 anni e l'altro 15, ma mangiano per tre e sono molto esigenti. Appena sperimento le altre ti faccio sapere ****

    RispondiElimina
  5. Sandra mi ha consigliato questa ricetta con entusiasmo, sabato a pranzo ho deciso di proporla ai miei ospiti

    RispondiElimina
  6. Oh, ma che bello che vi scambiate le mie ricettine! Beh, d'altra parte Internet è un "colossale passa-parola"...

    RispondiElimina

I commenti non sono moderati, quindi mi affido alla vostra capacità di essere gentili ed educati :-)
Se lo desiderate, potete anche mandarmi un messaggio privato. L'indirizzo lo trovate in alto a destra, sulla home page