lunedì 6 settembre 2010

Chutney di fichi





Va bene, lo dico: qualche giorno fa ho rubato dei fichi. Beh, diciamo che li ho presi dai rami sporgenti da un muretto che delimitava un orto di campagna abbandonato e incolto e quindi non mi sento particolarmente in colpa (un pochino sì però, anche perché, confesso, mi sono arrampicata sul muretto…). 

In ogni caso erano davvero tanti, belli, maturi, profumati. Quindi, giunta a casa, mi sono domandata come utilizzarli in qualche preparazione, non potendo consumarli tutti freschi. Allora, come faccio spesso, ho improvvisato ed è uscita fuori questa versione molto personale di un chutney.

700 g di fichi maturi
150 g di zucchero grezzo di canna,
100 g di cipolla rossa
½ bicchiere d’acqua
5 cucchiai di aceto rosso
cannella
noce moscata
rosmarino fresco

Ho lavato velocemente i fichi e li ho privati dei piccioli e del grosso della buccia, li ho aperti in quarti. 

Ho tritato grossolanamente la cipolla rossa e finemente il rosmarino, quindi ho riunito tutti gli ingredienti e li ho messi a macerare in una grande ciotola per circa due ore. 

Quindi ho trasferito in tutto il una pentola dal fondo spesso e ho lasciato cuocere per circa 40 minuti a fuoco dolce, mescolando di tanto in tanto. 

Trascorso questo tempo ho passato il tutto velocemente con un frullino a immersione e ho poi versato il composto in barattoli sterilizzati e con tappo ermetico. 

Li ho chiusi e lasciati raffreddare a testa in giù. 
Dopo due giorni il primo barattolo è stato aperto e… il contenuto è magicamente sparito nell’effimero spazio di una cena a base di buoni formaggi di pecora e misti di latte vaccino e ovino a vari gradi di stagionatura.

Un abbinamento con un buon vino? Questa volta, sull’onda della visione di un film italiano fresco e carino, ci metto un Aglianico del Vulture; un vino importante, molto particolare, ricavato da un vitigno già conosciuto dai romani, che contrasta il dolce dei fichi facendo da tramite con la pastosità dei formaggi.

2 commenti:

  1. confermo. eccezionale!!!

    RispondiElimina
  2. Grazie! Bellissimo avere estimatori disinteressati! ;-)

    RispondiElimina

I commenti non sono moderati, quindi mi affido alla vostra capacità di essere gentili ed educati :-)
Se lo desiderate, potete anche mandarmi un messaggio privato. L'indirizzo lo trovate in alto a destra, sulla home page