domenica 5 dicembre 2010

Zuppa di pesce e patate


Questa è una zuppa di pesce un po’ particolare, non propriamente mediterranea, ma nemmeno nordica… insomma un po’ tutt’e due, vista la presenza delle patate, ma anche del pomodoro. 
È una ricetta che conservavo da un po’ di tempo, ma che non avevo mai provato e che mi pare di aver preso da un opuscolo sul consumo del pesce trovato durante uno Slow Fish a Genova. 


L’ho provata venerdì, ma non ho avuto modo di pubblicarla subito e stamani ho esitato, perché il ricordo della mia zuppa ieri sera è stato offuscato da un meraviglioso piattone di pasta all’astice cucinata con consumata maestria da un’amica, la quale, durante la cena, ci ha proposto anche numerose altre leccornie a base di pesce.

Come ripeto spesso c’è sempre, assolutamente sempre, qualcosa da imparare e chiunque ci può insegnare o trasmettere informazioni che saranno utili quando meno ce lo aspettiamo. 
A questo proposito, e pure a proposito di zuppa, non posso fare a meno di ricordare il post agostano “A cena da Stefania”

Con questi ingredienti si confeziona tranquillamente un piatto unico per due persone.

300 g di filetti di pesce (branzino e merluzzo, o scorfano e rombo; insomma quel che c’è di fresco dal vostro pescivendolo)
250 g di patate
200 g di pomodori pelati di buona qualità, sgocciolati
150 ml di brodo (di pesce o vegetale)
100 ml di yogurt (un vasetto monoporzione di solito è 125 g)
30 g di zenzero fresco o ½ cucchiaino in polvere
½ cucchiaino di curcuma in polvere
cipolla bianca
prezzemolo tritato (anche surgelato)
aglio
sale, peperoncino in polvere

Mescolare lo yogurt con lo zenzero fresco grattugiato al momento (o con quello in polvere) la curcuma e l’aglio fresco tritato finemente. 

Immergervi i tocchi di pesce e lasciarli marinare per circa un’ora in un recipiente dotato di coperchio. A seconda della consistenza del pesce questo tempo può, ovviamente, variare.
Aprire i pomodori pelati, togliere il grosso dei semi e sminuzzarli, pelare e tagliare le patate a grossi pezzi, affettare la cipolla.
In una casseruola capiente rosolare velocemente la cipolla con l’olio, quindi unire i pomodori; lasciare insaporire, poi coprire con il brodo e unire le patate.

Dopo circa 20 minuti (controllare che le patate siano già tenere, altrimenti cuocere un po’ di più) assaggiare e regolare di sale; aggiungere il peperoncino in polvere, quindi il pesce con un paio di cucchiai di marinata (o più, secondo i gusti) e far cuocere per circa 10 minuti (o anche meno, secondo la resistenza del pesce…)

Per ultimo spolverare di prezzemolo.
Togliere dal fuoco e fare riposare una decina di minuti prima di servire.

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non sono moderati, quindi mi affido alla vostra capacità di essere gentili ed educati :-)
Se lo desiderate, potete anche mandarmi un messaggio privato. L'indirizzo lo trovate in alto a destra, sulla home page