mercoledì 16 marzo 2011

Insalata ruspante con casu axedu


Prima o poi doveva accadere… qualcuno in famiglia ha detto la fatidica frase: "da lunedì mi metto a dieta". E cosa devo fare io? Chiudo il blog?  

Mai sia! Devo cominciare a pensare un po’ diversamente e rivedere un po' al ribasso il contenuto calorico delle mie preparazioni. Bandito il Gorgonzola, benvenuto casu axedu*!


Pollo (cosce e sovracosce)
carota
sedano
cipolla
pomodoro
sale
pepe bianco
bacche di mirto
finocchio
mela acidula
casu axedu
olio
zenzero in polvere
gherigli di noce (facoltativi)

In una pentola capace porre acqua, una carota, una costa di sedano possibilmente con le foglie, un piccolo pomodoro, una piccola cipolla, qualche grano di sale grosso, qualche bacca di mirto, qualche bacca di pepe bianco e avviare il brodo. 

Quando l’acqua sobbolle, gettare in pentola i pezzi di pollo con pelle e tutto e lasciar cuocere dolcemente fino a cottura completa.
Se il pollo è ruspante (come il mio), tenete conto che ci vorrà un bel po’.

Nel frattempo mondare un finocchio e affettarlo molto sottilmente; sbucciare una bella mela tipo Granny Smith, o Fuji (o una qualsiasi “mela di albero”, basta che non sia del tipo dolce e farinoso) e tagliarla a dadini. Versare mela e finocchio in una capiente insalatiera e bagnare con un poco di olio e succo di limone precedentemente emulsionati.

Con una forchetta amalgamare il casu axedu con poco olio, sale, pepe bianco e una puntina di zenzero in polvere e aggiungerlo a finocchi e mele, mescolando bene. Coprire l’insalatiera e lasciar riposare. 

Scolare i pezzi di pollo dal brodo, eliminare la pelle (ma conservatela: al cane o al gatto, di casa o “di quartiere” piacerà di sicuro…!) e spolpare accuratamente tutti i pezzi sminuzzando man mano la polpa. In pochissimo tempo si sarà raffreddata. 

Versare nell’insalatiera e mescolare bene. Unire per ultimi, se vi piace l’idea, i gherigli di noce sminuzzati, affinché rimangano ben croccanti. 

Ottima così, buona anche dopo qualche ora passata in frigorifero.
Il brodo, filtrato e, se necessario, sgrassato, l’indomani servirà per una bella minestrina (dietetica, va da sé).

* Il casu axedu è un formaggio freschissimo di latte di pecora, di capra o di pecora e capra insieme. In pratica al latte fresco si aggiunge del caglio e, quando il latte coagula, il formaggio è pronto, caratterizzato da un sapore acidulo, ma non spiacevole. Inutile dire che ne esistono mille versioni: chiunque abbia a disposizione del latte fresco, lo produce. Per informazioni dettagliate potete guardare qui.


Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non sono moderati, quindi mi affido alla vostra capacità di essere gentili ed educati :-)
Se lo desiderate, potete anche mandarmi un messaggio privato. L'indirizzo lo trovate in alto a destra, sulla home page