domenica 27 marzo 2011

Pasta fresca con gamberi e carciofi


Per questa pasta esistono mille varianti e mille ricette. Questa è la mia.




Pasta fresca (tagliolini o tagliatelle)
carciofi
gamberoni freschi interi
aglio
olio
limone
sale, pepe

Separare la testa dei gamberi dalle code. Conservare le teste così: intere e piene degli umori del crostaceo; sgusciare le code e pulirle dal filo nero interno, quindi tagliarle a pezzettoni.
Mondare i carciofi e metterli a lessare tagliati in quarti in acqua acidulata.

In una padella ampia scaldare poco olio extravergine di oliva con uno o due spicchietti di aglio schiacciati e tritati e due o tre fette di limone intere.

Unire le teste di gambero, saltarle, versare un mestolino di acqua già calda, chiudere la padella e cuocere le teste a fuoco moderatissimo per creare una base saporita  per il sugo. Spegnere e lasciar riposare.

Una volta cotti, tagliare i carciofi a fettine, quindi gettarli in padella e farli insaporire a fuoco moderato, eliminando le teste di gambero e le fette di limone. 
Se serve unire ancora poca acqua bollente.
Assaggiare e aggiustare di sale e pepe.


Cuocere la pasta in acqua salata con un cucchiaino di olio, scolarla al dente e gettare anch’essa in padella, unendo contemporaneamente anche i pezzi di code di gambero. 

Far saltare per un paio di minuti (giusto il tempo che i gamberi si cuociano) e servire subito. 



Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non sono moderati, quindi mi affido alla vostra capacità di essere gentili ed educati :-)
Se lo desiderate, potete anche mandarmi un messaggio privato. L'indirizzo lo trovate in alto a destra, sulla home page