giovedì 19 maggio 2011

Tè zenzero e limone



Ma cosa vi racconto? La scoperta dell’acqua calda? Quasi.

Però mi piace, mi ci sto appassionando e ho voglia di condividere, un po’ come l’anno scorso quando pubblicai la ricetta del tè alla menta (che è un’altra scoperta…).


Tè nero
zenzero in polvere
succo di limone (filtrato)
zucchero

Scaldare la teiera riempiendola di acqua bollente; attendere qualche minuto e poi svuotarla completamente. 

Mettere nella teiera le foglie di tè, aggiungere abbondante zucchero (almeno tre cucchiaini per tazza) e una punta di cucchiaino di zenzero in polvere per ogni tazza. 

Versare nella teiera altra acqua fatta giungere al punto di bollore e poi allontanata dal fuoco. 

Lasciare infondere il tè. Prima di servire unire il succo di mezzo limone accuratamente filtrato; mescolare con un cucchiaio abbastanza lungo da arrivare bene sul fondo della teiera e versare nelle tazze attraverso un colino. 

Il mio consiglio è di non bere questo infuso bollente, ma solo-caldo o, se preferite, completamente freddo.


5 commenti:

  1. adoro lo zenzero,anche per le sue proprieta' curative...lo voglio fare..tipo con l'english breakfast potrebbe andare bene?anche se non in foglia? grazie...adoro il tuo blog!!!

    RispondiElimina
  2. Anche con lo zenzero fresco si può fare un "té" senza "te" buonissimo, semplicemente mettendo qualche fetta di zenzero in acqua bollente e zucchero. Proverò ad aggiungerci anch'io del succo di limone e della menta fresca!
    ciaoo

    RispondiElimina
  3. Cari Anonimi, grazie perché mi seguite e avete voglia di sperimentare! Allora... io con il tipo di tè non andrei così tanto per il sottile: scegliere quello che piace di più (non già aromatizzato, of course) va benissimo. Io per anni ho usato solo ed esclusivamente Darjeeling. Per quanto riguarda l'infuso di zenzero fresco, anche unito alla menta, l'idea è sicuramente validissima; ma io, personalmente, non amo gli infusi, ma bevo solo tè e caffè... Anche se la mia dispensa è sempre fornita di infusi e tisane da offrire agli amici!

    RispondiElimina
  4. Gentile orata, la sua spensieratezza fa venire l'acquolina in bocca anche a me, severo e rigido con chi maltratta i cibi ma sempre favorevole verso chi usa gli alimenti in modo gentile ed educato. Complimenti davvero per il suo blog, continui così e non perda mai di vista il garbo che la contraddistingue.

    RispondiElimina
  5. @Saverio. Grazie, lei è molto gentile! Spero che continuerà a seguirmi e... a lasciare commenti così carini :-)

    RispondiElimina

I commenti non sono moderati, quindi mi affido alla vostra capacità di essere gentili ed educati :-)
Se lo desiderate, potete anche mandarmi un messaggio privato. L'indirizzo lo trovate in alto a destra, sulla home page