domenica 5 giugno 2011

Briciole e fragole, ovvero un piccolo dolce con pochissima crema



Ebbene sì. Ancora qui, come avete potuto vedere dal post precedente: una povera Orata smarrita in cerca di acque pulite che la riportino al mare, che deve tener duro ancora una settimana. 

Domenica prossima, compiuto per la seconda volta in due settimane il proprio dovere di cittadina, potrà tornare al suo mare, al suo sole, alla sua aria pulita. 

Nel frattempo boccheggia tra una libreria e l’altra, tra una galleria d’arte e un museo, tra un cinema e un grande magazzino. Insomma, tutte cose che sull’isola non ci sono, tutte cose che sull’isola non fa. 
E in più ci si mette pure un clima monsonico che rende la vita di città ancor meno agevole...
Per fortuna che qui, fuori dalla finestra, c’è il giardino di famiglia, in piena fioritura e abitato da uccellini cinguettanti e… affamati (è una delle poche oasi di verde della zona); c’è la cucina grande con il piano di marmo; ci sono gli attrezzi e lo spazio. E poi ci sono anche gli amici, quelli vecchi, quelli di sempre. 

Anche queste son tutte cose che sull’isola, purtroppo, non ci sono (ancora). 
Quindi, insomma, l’Orata legge e cucina per distrarsi e, ieri sera, dopo una ratatouille piuttosto ben riuscita, ha servito questo dolce di fragole semplice e veloce.


Fragole fresche e ben mature
125 g di latte*
70 g di zucchero
1 uovo
20 g di farina bianca o Maizena
2 savoiardi

Mondare le fragole. Ridurne alcune in poltiglia; tagliarne altre a fettine sottili e altre ancora a dadini minuti.
Sbriciolare dei savoiardi (o dei biscotti secchi, se non ne avete) e mescolare le briciole con la poltiglia di fragole. Con questo composto ricoprire il fondo di singole ciotole, tazze, bicchieri… insomma dei recipienti individuali nei quali avete deciso di servire il dolce, e tenere da parte.

Scaldare il latte in un pentolino.
In una ciotola montare l’uovo intero con lo zucchero (anche utilizzando una frusta elettrica regolata a bassa velocità); unire la farina (o Maizena) e quindi il latte fatto scendere a filo. 

Versare il composto nel pentolino, metterlo su fuoco dolcissimo e fare addensare la crema. Allontanare dal fuoco e lasciar raffreddare mescolando di tanto in tanto.


Sistemare sopra lo strato di briciole-fragolose le fragole a fette ricoprendolo completamente; versare poi un paio di cucchiate e di crema, livellare e quindi completare con i dadini di fragola. 

Conservare in frigorifero per almeno un’ora prima di servire. Se volete dare un tocco in più spolverate la coppetta con un poco di zucchero a velo e servite velocissimamente.


* indico le dosi che ho utilizzato io per un piccolo dessert per quattro persone; aumentatele se avete più ospiti o se siete più golosi; l’importante, per la crema, è mantenere le proporzioni!

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non sono moderati, quindi mi affido alla vostra capacità di essere gentili ed educati :-)
Se lo desiderate, potete anche mandarmi un messaggio privato. L'indirizzo lo trovate in alto a destra, sulla home page