sabato 20 agosto 2011

Un sacco di pomodorini colorati


Malgrado si possa pensare che, vivendo qui sull’isola, si sia tutti immersi in una vacanza più o meno perenne non è completamente così.

Certo, il mare e la spiaggia sono sempre lì, ogni momento è buono per andarci e l’Orata lo fa spessissimo; ovviamente una moltitudine di siti di interesse archeologico e artistico è a portata di mano (siamo un’isola in fondo: le cose da vedere sono tutte qui, circondate dal mare!), ma… ecco, alla fine, per dire di "essere in vacanza", ho dovuto mettere pinne, costumi, vestiti comodi e macchina fotografica in una borsa, andare a sud e rimanerci qualche giorno.

Un sud assolutamente incandescente per altro, visto che ieri, mentre rischiavo di collassare sulla soglia di una splendida tomba preistorica, alcuni termometri segnavano 41 gradi! 
In ogni caso, prima di tornare a casa, una capatina al Mercato del Contadino non poteva mancare e, tra le altre cose, non ho resistito alla tentazione di scegliere uno per uno questi fantastici pomodorini e portarmeli a casa. 

 
Buoni! Dolcissimi, bellissimi e da mangiare così, come le ciliegie.
Ma non solo, tanto che li ho già utilizzati a pranzo per una ricetta di pesce.


Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non sono moderati, quindi mi affido alla vostra capacità di essere gentili ed educati :-)
Se lo desiderate, potete anche mandarmi un messaggio privato. L'indirizzo lo trovate in alto a destra, sulla home page