venerdì 11 novembre 2011

Dolce alle mele cotogne e un po’ di spezie



Come avevo già detto qui, la settimana scorsa una gentile signora mi ha regalato alcune mele cotogne. Erano poche per tentarsi una marmellata o una composta (ma sto meditando un chutney appena ne trovo altre così belle), quindi ho deciso di utilizzarle per un dolce semplicissimo e facilissimo. Ieri mattina quindi mi sono ritagliata una mezz’ora e mi ci sono dedicata. 

Poi, nel pomeriggio, altri impegni mi hanno portata davanti al mare (sai che novità…) e un tramonto assolutamente perfetto mi ha trattenuta lì, a bocca aperta, fino a che non è stato completamente buio. La sera, quindi, la cena è stata un po’ frugale… ma il dolce c’era! È piaciuto. Pubblico.



Mele cotogne
zucchero di canna
cannella
noce moscata
anice stellato
latte
uova
zucchero bianco
farina 00
baccello di vaniglia
 
Sbucciare (utilizzando, per comodità, un pelapatate molto affilato) e mondare le mele cotogne; ridurle in piccoli pezzi e gettarle in un pentolino con un poco di acqua, cannella, poco zucchero di canna, noce moscata e anice stellato a piacere. 

Cuocere a fuoco dolcissimo e a pentolino coperto, sul fornello più piccolo e utilizzando una retina spargifiamma.

Mescolare spesso e controllare bene che non si brucino: se occorre unire un po’ acqua.
Quando le mele saranno cotte, ovvero cominceranno a disfarsi, allontanarle dal fuoco e lasciarle raffreddare.
Nel frattempo preparare una crema pasticciera. La ricetta è arcinota e tutti la sanno fare, ma tanto vale ribadirla.

Indico qui le dosi che ho utilizzato per quelle che potevano essere benissimo quattro porzioni di dolce (ma che, in casa mia, sono diventate solo due…).
Allora: 125 ml di latte fresco, 2 tuorli d’uovo freschissimi, 75 g di zucchero bianco, 25 g di farina 00, un baccello di vaniglia aperto con un coltellino.
Scaldare il latte con la vaniglia fino al limite dell’ebollizione, quindi lasciar intiepidire. 

In una ciotola montare con una frusta a mano i tuorli d’uovo con lo zucchero fino a che non saranno bianchi e spumosi, aggiungere la farina setacciata, amalgamare bene, aggiungere anche il latte a filo. 
Mescolare bene con un cucchiaio o una spatola, quindi mettere il tutto sul fuoco e far addensare a fuoco molto moderato mescolando continuamente. Ci vorranno pochi minuti.
Quando le mele cotogne saranno fredde frullarle e riempire con esse metà delle ciotoline da dolce. Ricoprire con la crema, livellando con una spatolina o il dorso di un cucchiaio.
Terminare il dolce con tutte le decorazioni possibili… una spolverata di cannella o di cacao, di zucchero a velo… insomma con gusto e fantasia. Servirlo poi a temperatura ambiente; ma, se lo preparate con anticipo, ricordate di conservarlo in frigo e di toglierlo un po’ prima di consumarlo.

3 commenti:

  1. Molto originale questo dolce con le mele cotogne!
    Ora ci voleva un bel cucchiaio da degustare!

    RispondiElimina
  2. Quanto sono buone le mele cotogne !
    Mandi

    RispondiElimina
  3. @Angelica: E dell'idea del chutney che ne dici?
    @Rosetta: Che bello! Le mele cotogne fanno da ponte tra il Friuli e la Sardegna :-)

    RispondiElimina

I commenti non sono moderati, quindi mi affido alla vostra capacità di essere gentili ed educati :-)
Se lo desiderate, potete anche mandarmi un messaggio privato. L'indirizzo lo trovate in alto a destra, sulla home page