sabato 24 dicembre 2011

Ispirazione Alto Adige (per non pensare alla città), ovvero canederli di pane e speck in brodo di carne


Fa freddo. L'ho già detto. La metropoli è buia. L'ha già detto qualcun altro... 

Certo, io il mio piccolo albero di Natale l'ho acceso, ma mi pare che quest'anno sia particolarmente difficile "accendere l'atmosfera" in questa città di pianura che ha visto tempi migliori. Vabè, intanto io, per fare un po' di caldo, tengo accesi i fornelli.

Questa sera mi sono dedicata al recupero: pane secco, un pezzetto di Speck arrivato direttamente da Sarentino (Bolzano), una patatina rossa rimasta senza compagne. Insomma un elenco di avanzi che mi ha indirizzata dritta dritta verso i canederli in brodo e mi ha ispirato pensieri di neve, montagne, stube rivestiste di legno, profumo di pino mugo e coroncine di feltro.


Pane raffermo
Speck
patata
latte
tuorlo d'uovo
sale, pepe
farina bianca
brodo di carne (avanzo - naturalmente - del bollito dell'altro giorno)

Il pane deve essere ben secco; se così non fosse fatelo asciugare definitivamente in forno. 

Sbriciolarlo in una ciotola e bagnarlo con poco latte salandolo e pepandolo leggermente.

Cuocere una piccola patata, quindi schiacciarla con una forchetta. 

Ridurre un piccolo pezzo di speck a dadini.


Lavorare il pane con le mani in modo che assorba bene il latte e che si riduca a un composto umido, ma ancora consistente.

Riunire nel bicchiere del mixer il pane, la patata, lo speck e un tuorlo d'uovo; lavorare fino a che il composto non sia bene omogeneo, quindi prenderne una piccola noce per volta e, con le mani infarinate, formare tante palline del formato preferito (non troppo grandi, comunque). 

Riunire tutti i canederli su un vassoio e conservarli in frigorifero.

Scaldare il brodo, aggiustarlo di sale e pepe e, quando bolle, immergervi delicatamente i canederli. 
Cuocerli solo un paio di minuti. 

Consiglio di estrarre prima i canederli con una schiumarola, deporli nelle ciotole individuali e poi irrorarli con il brodo. 

Servire fumante. 


Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non sono moderati, quindi mi affido alla vostra capacità di essere gentili ed educati :-)
Se lo desiderate, potete anche mandarmi un messaggio privato. L'indirizzo lo trovate in alto a destra, sulla home page