mercoledì 7 marzo 2012

Filetto di maiale al miele di rosmarino, con tanto di purè di mele e patate


Solo di recente ho scoperto vicino casa una buona macelleria. In effetti è sempre stata lì, ma non ci ero mai entrata. Poi un giorno ho trovato questo luogo dagli orari superflessibili, dall'assortimento fatto quasi solo di carne locale e dalla gestione simpatica e… rilassata. 

Uno di quei negozi un po' vecchiotti, insomma, dove ci sono ancora le sedie a disposizione delle clienti più anziane, che approfittano del momento della spesa per fare quattro chiacchiere con le vicine. Uno di quei posti che nella metropoli mi avrebbe fatto diventar matta per il servizio non proprio fulmineo, ma che qui frequento volentieri, in attesa, come tutte le altre signore, ascoltando cronache famigliari, osservando il lento e pesante coltello del signor macellaio, disquisendo sui pregi della purpuza e scambiando indicazioni su come insaporire meglio l'agnello con i carciofi. 

Beh, l'altra sera (qui il pomeriggio si dice "sera", bisogna ricordarlo) la scelta è caduta su un bel filetto di maiale. 

Glielo lascio intero? Sì, grazie, lo faccio al miele! Eeehh?

 
Filetto di maiale
miele di rosmarino
vino bianco secco
olio extravergine di oliva
senape forte
sale
pepe bianco
patate
mele renette o Golden
noce moscata, sale
burro, latte


Legare, se necessario, il filetto con lo spago da cucina e scegliere una pirofila dai bordi alti che lo contenga più o meno giustamente. Accendere il forno a 180° e sistemare la griglia a mezza altezza. 


In una ciotolina versare un paio di cucchiaini di miele di rosmarino, vino bianco, mezzo cucchiaino di senape forte, sale, pepe bianco macinato al momento. Immergere il tutto in una vaschetta con acqua bollente, in modo che il miele si fluidifichi completamente e mescolare bene. 

Spennellare con questo condimento il filetto, sistemarlo in pentola e metterlo sul fuoco piuttosto vivace. Far scottare da tutti i lati, quindi chiudere la pirofila (se possedete il coperchio adatto meglio, altrimenti basta farlo con un foglio di alluminio da cucina ben steso e "rimboccato"). 

Infornare per circa 30 minuti (il tempo varia a seconda del peso del filetto, che io amo rosato all'interno, ma si tratta di gusti personali) avendo cura di aggiungere un paio di cucchiaini di condimento al miele di rosmarino ogni 10 minuti, rigirando nel contempo anche la carne. 

Estrarre dal forno, scoprire e far velocemente rosolare la carne da tutti i lati su fuoco molto vivace. 

Tagliare il filetto a fette avendo cura di recuperare tutto il sughetto che andrà versato nella pirofila aggiungendo un pochino di vino per sgrassare il fondo e, se ne fosse avanzato, anche il rimanente condimento al miele. Mescolare bene, quindi versare il condimento sulle fette di carne prima di servirle.

Mentre il filetto è in forno si dovrà preparare il purè di patate e mele. 
Cuocere in acqua leggermente acidulata e salata le patate e le mele sbucciate e tagliate a pezzettoni. 

Scolarle, schiacciarle con lo schiacciapatate direttamente nella pentolina; aggiungere un pezzetto di burro, un pizzichino di noce moscata e uno di sale. Mescolare su fuoco molto dolce, aggiungere un paio di cucchiai di latte, mescolare ancora e servire con la carne.

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non sono moderati, quindi mi affido alla vostra capacità di essere gentili ed educati :-)
Se lo desiderate, potete anche mandarmi un messaggio privato. L'indirizzo lo trovate in alto a destra, sulla home page