lunedì 4 giugno 2012

Patate e zucchine... in un'altra forma, con guanciale e pecorino


Allora…, il primo contest di cucina dell'Orata Spensierata ha chiuso i battenti. 

Domenica sarà proclamato il vincitore tra i coraggiosi che hanno deciso di partecipare (grazie, grazie!). Quindi, dopo una pausa dovuta alla necessità di lasciare spazio agli amici, riprendo a pubblicare ricette. 

Qui è estate oramai, abbiamo dato il via alla stagione balneare e a quella delle scottature (ehm, ehm…); il terrazzo pullula di fiori e ronza di apine e bombi; le erbe aromatiche producono foglie a non finire, i semi di girasole presi nell'orto di mia sorella (qui, se volete dare un'occhiata) hanno fatto il loro dovere e le piantine crescono (letteralmente, giuro!) a vista d'occhio. 

Io, dal canto mio, devo lavorare a una serie di progetti che, guarda caso, hanno preso il via tutti insieme, quindi cucino come sempre, ma cerco di preparare cose veloci. Questa ricetta lo è. Veloce, intendo. Malgrado le apparenze.


Patate (non novelle) di medie dimensioni
zucchina
cipolla bianca
guanciale
formaggio pecorino
sale, pepe bianco
olio, aceto
timo fresco

Sbucciare le patate, tagliarle a metà, scavarle per ottenere delle scodelline. Gettarle in acqua già sobbollente leggermente acidulata e salata e cuocerle al dente (circa 10 minuti). 

Ridurre un pezzetto di guanciale a dadini.

Mondare una zucchina verde e una cipollina e tritare il tutto, con il tritatutto elettrico, ma senza insistere troppo, insieme alle parti di patata risultate dopo aver ricavato le scodelline . 

Grattugiare un po' di formaggio pecorino; io ho utilizzato un ottimo pecorino aromatizzato allo zafferano che ho trovato nella nuova bottega di Campagna Amica che hanno aperto qui in città, ma andrà bene anche qualsiasi altro buon pecorino, o anche del Parmigiano.

In una pentola bassa che possa andare anche in forno rosolare i dadini di guanciale aggiungendo meno di un cucchiaino di olio, quindi unire le verdure tritate e far cuocere velocemente (aggiungendo un mestolino di acqua bollente solo se occorre), su fuoco dolcissimo. 

Scolare le patate e riempirle con il composto di verdure. Ricoprire il fondo (se necessario, passarlo con un foglio di carta da cucina per asciugarlo) della pentola con un foglio di carta da forno bagnato e strizzato, adagiarvi le patate ripiene, cospargere il tutto con il formaggio grattugiato  e con foglioline di timo fresco.

Infornare per un massimo di dieci/dodici minuti a 180° in forno già caldo cambiando per tre volte posizione alla pentola (mezzo - basso - alto). Sfornare, disporre sui piatti e servire. Totale: 30 minuti dall'idea alla tavola.

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non sono moderati, quindi mi affido alla vostra capacità di essere gentili ed educati :-)
Se lo desiderate, potete anche mandarmi un messaggio privato. L'indirizzo lo trovate in alto a destra, sulla home page