martedì 18 dicembre 2018

Plum cake con farina di castagne e yogurt



Un dolce facilissimo da preparare per le colazioni dei dì di festa che spettano un po’ a tutti – a chi più a chi meno – da qui alla fine dell’anno. Soprattutto per chi fa a meno del panettone e del pandoro e del torrone e dell’ennesimo tiramisù della zia che non ha mai capito come pastorizzare le uova. 



150 g di semola finissima
50 g di farina di castagne
50 g di farina di mandorle
200 g di zucchero di canna
125 g di yogurt intero cremoso
80 g di burro
50 g tra noci e mandorle pulite
50 g di cioccolato (cacao 70%)
20 g di panna fresca
2 uova
1 bustina di lievito per dolci

Sminuzzare la frutta secca con un coltello pesante, distribuirla su una placca rivestita di carta da forno e tostarla brevemente a 180° (controllare ed estrarre la placca non appena prende colore).

Sminuzzare anche il cioccolato. Far fondere il burro a bagnomaria. Mischiare la semola con la farina di castagne, quella di mandorle e il lievito e setacciare.

In una ciotola capiente montare lo zucchero con le uova fino a ottenere un composto gonfio e spumoso utilizzando una frusta a mano o elettrica. Aggiungere la panna, lo yogurt e il burro fuso ormai freddo.



Unire le farine poco per volta, mescolando bene con una spatola di silicone.

Versare il composto in uno stampo per plum cake imburrato e infarinato (o rivestito di carta da forno). Creare un piccolo solco lungo tutta la superficie del dolce e versarvi la granella di frutta secca mischiata al cioccolato.



Infornare sul ripiano centrale e cuocere per 40 minuti a 180°. Meglio fare la “prova stecchino”.

Attendere qualche minuto, estrarre lo stampo, lasciar raffreddare 10 minuti, quindi estrarre il plum cake e lasciarlo raffreddare completamente.