martedì 7 maggio 2019

Fregula con fave e cipollotti



Fave uguale primavera. Che si sta facendo attendere, diciamoci la verità… Comunque: chi le può consumare liberamente ne faccia scorpacciate ora che sono fresche e tenere. E versatili. In questa ricetta semplicissima si sposano al pecorino, passando per le fregula e un’altra verdura tipicamente primaverile: i cipollotti.



Per due persone

120 g di fregula
250/300 ml di brodo vegetale
4 manciate di fave mondate
2 pomodori per sugo grandi, molto maturi
4 cipollotti freschissimi
2 pomodori secchi sotto sale
1 spicchio d’aglio
olio extravergine di oliva
pecorino grattugiato
alcuni steli di aglio selvatico

Mondare e gettare i pomodori nel vaso del mixer; azionare alla massima velocità, quindi passare al setaccio.

Scaldare il brodo vegetale e aggiungere il pomodoro. Appena inizia a sobbollire aggiungere la fregula e lasciar cuocere lentamente.

Nel frattempo tritare in modo grossolano i pomodori secchi ben risciacquati e lo spicchio d’aglio e affettare sottilmente i cipollotti. Scaldare poco olio extravergine di oliva in una padella; aggiungere il trito, i cipollotti e, appena saranno appassiti, aggiungere le fave. Bagnare con mezzo bicchiere di acqua bollente e far stufare coprendo con un coperchio adeguato.

Quando sia le fave, sia la fregula saranno cotte aggiungere le prime alla seconda e mescolare. Non dovrebbe servire sale vista la presenza dei pomodori secchi - molto saporiti -, ma, nel caso, regolarsi secondo il proprio gusto.


Versare la fregula nei piatti e cospargere con una generosa dose di pecorino grattugiato e decorare con gli steli dell’aglio selvatico tagliati direttamente sopra il piatto con le forbici. Servire immediatamente.