giovedì 20 dicembre 2012

Dolcetti semplicissimi al cioccolato: molto, molto consolanti


Freddo, neve, nebbia, pioggerella... Non ci stiamo facendo mancare niente in questa settimana prenatalizia in città! Non mi ha ripagato abbastanza dei disagi passare due ore in un nuovo bellissimo museo, oggi: avevo bisogno di cioccolato!

Quindi un'oretta del pomeriggio è servita per confezionare questi dolcetti semplicissimi e molto, molto consolanti.



240 g di uova (in numero di quattro, più o meno)
125 g di zucchero (va bene sia bianco, che di canna)
125 g di mandorle con la buccia
50 g di olio extravergine di oliva
100 g di (ottimo) cioccolato fondente
10 g di cacao amaro in polvere
10 g di rum scuro

Accendere il forno e preriscaldarlo a 200°.
Tritare con un tritatutto elettrico le mandorle insieme a metà dello zucchero e il cacao.

Sciogliere (meglio se a bagnomaria) il cioccolato con l'olio e il rum.
Montare con una frusta le uova con lo zucchero (non aspettatevi una spuma bianca, però, perché lo zucchero è poco in proporzione alle uova).

Unire i tre gruppi di ingredienti e finire di amalgamare tutto per bene con una spatola.
Versare il composto in 12 stampini singoli o in quelle comode teglie con "alloggiamenti multipli". Lo stampo andrà unto con olio se volete fare completamente a meno della farina e del burro, altrimenti andrà imburrato e infarinato tradizionalmente.

Cuocere a 200° per circa 12 minuti mantenendo lo stampo a mezza altezza (per sicurezza controllare con uno stecchino).
Lasciare riposare un pochino, quindi scodellare i dolcetti su una griglia e lasciarli raffreddare.

Con il tè di pomeriggio, con crema pasticciera o panna montata la sera dopo cena: ottimi anche nel latte la mattina dopo!


p.s.
se volete consolarvi di più, o consolare più amici (sono belli confezionati con carta da forno e nastro rosso!) raddoppiate le dosi della ricetta e preparate 24 dolcetti!

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non sono moderati, quindi mi affido alla vostra capacità di essere gentili ed educati :-)
Se lo desiderate, potete anche mandarmi un messaggio privato. L'indirizzo lo trovate in alto a destra, sulla home page