lunedì 9 marzo 2015

Minestra di coste



Una minestra di una semplicità disarmante, ma capace di scaldare questo ultimo scampolo di inverno. Ci vuol meno di mezz’ora per prepararla e, con l’aggiunta di un paio di fette di pane abbrustolito, diventa un piatto unico. Non si può chiedere di meglio.

Per due persone:
un mazzo di bietole da costa
1 carota
1 costa di sedano
1 grosso spicchio d’aglio
alcune guaine di cipolla
5 cucchiai di passata di pomodoro casalinga
olio
sale
pepe
peperoncino
pane a fette





Mondare e lavare bene le coste, quindi sminuzzarle. Mondare sedano, carota e cipolla.

Strofinare vigorosamente il pane con lo spicchio d’aglio intero, sia sui lati che sullo spessore delle fette, poi tenerlo da parte. Tritare finemente sedano, carota e cipolla insieme all’aglio. 

In una pentola per minestra scaldare un po’ di olio, unire il trito di verdure, la passata di pomodoro e circa 1 litro di acqua. Quando bolle unire le coste e cuocere per circa 10 minuti a pentola coperta. 

Nel frattempo emulsionare in una ciotolina un po’ di olio e di acqua con una forchetta, quindi spennellare con questa soluzione le fette di pane; adagiarle su una piastra già calda e far abbrustolire (se preferite potete mettere il pane nel forno, adagiato su un foglio di alluminio). 

Togliere il coperchio alla pentola della minestra, regolare di sale, pepe e peperoncino e proseguire la cottura per altri dieci minuti. 

Versare la minestra nelle ciotole di servizio, completando con un paio di fette di pane. Servire immediatamente. 



Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non sono moderati, quindi mi affido alla vostra capacità di essere gentili ed educati :-)
Se lo desiderate, potete anche mandarmi un messaggio privato. L'indirizzo lo trovate in alto a destra, sulla home page