martedì 17 maggio 2016

Spinaci stufati con sesamo e yogurt (e un po’ di spezie)



Gli spinaci possono essere noiosi. Si impiega un sacco di tempo a lavarli - questo se, ovviamente, sono spinaci cresciuti nella terra e non in un vassoio per la coltivazione idroponica – e poi, una volta cotti, diminuiscono drasticamente di volume. Fanno tanto bene, come dicevano le nonne e come è dimostrato dalla scienza, ma hanno un sapore leggermente “ferroso” che non sempre è gradito... Insomma: son buoni, mi piacciono, fanno bene, ma li acquisto meno di quanto dovrei.  

L’altro giorno, invece, sono tornata a casa con quattro mazzi. Sono mazzi generosi, quelli del mio ortolano Flavio, quindi molto voluminosi. E freschissimi. Ho solo tagliato via le radici prima di slegare i mazzi (chiusi con la rafia, non con fili di plastica, incredibile...!), ma non ho eliminato i gambi; li ho lavati per bene con un po’ di bicarbonato e li ho sciacquati più volte.

A quel punto dovevo solo decidere come cucinarli. Al vapore e poi con le uova? Sbollentati e poi ripassati al burro con una spolverata di formaggio come da bambina? Ma no... con i cipollotti – anch’essi freschissimi – spezie e semini. Alla fine quattro mazzi di spinaci hanno risolto da soli il pranzo.



Per due persone:

4 mazzi di spinaci
4 cipollotti
2 cucchiai di semi di sesamo
1 cucchiaio di uva passa
1 cucchiaio di aceto bianco
2 cucchiaini da caffè di zucchero di canna
4 cucchiai di yogurt greco
olio extravergine di oliva
curcuma in polvere, zenzero in polvere, fieno greco in polvere, paprica dolce in polvere
sale, pepe bianco

Mettere in ammollo l’uva passa in poca acqua tiepida per circa 15 minuti.

Mondare e lavare gli spinaci. Mondare i cipollotti e tagliarli a fette sottili.

Tostare velocemente i semi di sesamo in una padella piccola e dal fondo spesso.

In una ciotola mescolare lo yogurt con un cucchiaio di olio extravergine di oliva, 1 cucchiaino di zucchero di canna, un pizzico di sale e un po’ di pepe macinato al momento. Aggiungere le spezie in polvere secondo il proprio gusto e mescolare bene. La curcuma serve a dare un bel colore giallo alla salsina, quindi si può abbondare.

In una casseruola scaldare un paio di cucchiai d’olio e aggiungere i cipollotti. Rimestare per alcuni minuti, quindi aggiungere l’aceto e far stufare a fuoco bassissimo per circa 10 minuti. Aggiungere un cucchiaino di zucchero di canna e gli spinaci bagnati. Attendere che gli spinaci si “abbassino”, ovvero che il loro volume diminuisca drasticamente come dicevamo qui sopra, mescolare bene, quindi aggiungere i semi di sesamo e l’uva passa ben sciacquata. Portare a cottura gli spinaci chiudendo la casseruola con il coperchio.



Disporre le verdure stufate sui piatti e aggiungere un cucchiaio di salsa allo yogurt.

Servire accompagnando con un pane tipo pita, o, naturalmente, con una buona spianata sarda.



Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non sono moderati, quindi mi affido alla vostra capacità di essere gentili ed educati :-)
Se lo desiderate, potete anche mandarmi un messaggio privato. L'indirizzo lo trovate in alto a destra, sulla home page