domenica 5 febbraio 2017

Pasta spezzata con la verza e le acciughe


 
Non so come succede, ma, periodicamente, a me rimane in dispensa un certo numero di confezioni di pasta con “i rimasugli”; ovvero quella quantità che, se si vuol preparare anche una sola porzione decente di pasta asciutta, non basta. Figuriamoci due!
Quindi, periodicamente, verso tutto sul piano di lavoro, spezzetto con le mani o a colpetti secchi di fondo di bicchiere, raccolgo i frammenti e li utilizzo per una minestra. Che sia pasta e fagioli, che sia pasta e ceci o, come in questo caso, che sia pasta e verza. 


Lo faceva mia nonna, credo che lo faccia chiunque cucini in modo casalingo. La pasta spezzata si può far cuocere direttamente dentro la minestra o a parte, in acqua salata, aggiungendola all’ultimo momento. Le dimensioni della pasta o i tempi di cottura possono essere differenti; scuoce sempre un po’, ma non importa.


Per 4 persone

½ verza, ovvero circa 800 g
150 g di pasta spezzata
½ l di brodo di verdure*
1 scatola di pomodori pelati di alta qualità
6 acciughe sotto sale
4 pomodori secchi
3 cucchiai d’olio
3 spicchi d’aglio


Mondare la verza e tagliarla a listarelle sottili; lavarla bene, quindi sistemarla in una pentola capiente (inizialmente sarà molto voluminosa) e aggiungere il brodo. Quando comincerà a scaldarsi, aggiungere i pomodori pelati, mescolare e lasciar cuocere a fuoco dolce.


Nel frattempo recuperare la pasta “spaiata” che avete in casa, non importano né il formato, né il tempo di cottura. Io avevo più o meno 40 grammi di bucatini, 60 di penne rigate e 50 di tripoline; le ho spezzettate tutte insieme. Far cuocere normalmente in acqua salata per una decina di minuti.

Sciacquare molto bene sia le acciughe, sia i pomodori secchi e tritare gli spicchi d’aglio. Scaldare 3 cucchiai d’olio in un tegamino, aggiungere l’aglio; quando comincerà a sfrigolare aggiungere le acciughe e i pomodori e lavorare bene con un cucchiaio di legno per amalgamarli in una cremina profumatissima.



Scolare la pasta; unirla alla verza, mescolare e far cuocere tutto insieme per due o tre minuti, aggiungere il condimento con le acciughe. Mescolare ancora e servire.


* se non lo avete già pronto preparatelo facendo sobbollire per almeno mezz’ora circa 1 l di acqua con sedano, carota e cipolla



Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non sono moderati, quindi mi affido alla vostra capacità di essere gentili ed educati :-)
Se lo desiderate, potete anche mandarmi un messaggio privato. L'indirizzo lo trovate in alto a destra, sulla home page