lunedì 19 ottobre 2015

Pagelli con patate e cipolle di Tropea al Moscato



Ma quanto sono belli questi pagelli! Rosa e argento, con quell’occhione giallo tipico della varietà “fragolino”. Le carni sono molto delicate e, quando sono veramente appena pescati, cucinarli è facilissimo.



Per due persone:

2 pagelli da 350/400 g ciascuno
2 cipolle di Tropea
4 patate di medie dimensioni
1 bicchiere di Moscato di Sardegna
olio extravergine di oliva
sale, pepe bianco
alcune foglie fresche di maggiorana

La cena si prepara praticamente da sola; basta rispettare i tempi di cottura del pesce. Ho voluto cuocere i tre elementi del piatto separatamente poiché ognuno doveva mantenere la sua specificità e avere una consistenza diversa grazie alla diversa cottura. Il tutto non richiede comunque più di una quarantina di minuti tra preparazione ed esecuzione.

Accendere il forno e portarlo a 200°.

Squamare il pesce, pulirlo, sciacquarlo e asciugarlo.

Mondare le cipolle e affettarle finemente; sbucciare le patate e affettarle con una mandolina. Farle cadere in una ciotola piena d’acqua.

Adagiare i pesci in una pirofila da forno, aggiungere un filo d’olio, un pizzichino di sale e qualche foglia di maggiorana spezzettata. Infornare, abbassare leggermente la temperatura del forno e cuocere per dieci minuti; quindi girare i pesci e cuocere altri 10 minuti. Non di più.

Nel frattempo togliere le patate dall’acqua, sciacquarle e asciugarle. Scaldare abbondante olio in una padella larga e dal fondo pesante, quindi gettarvi le patate e cuocerle facendole saltare spesso. Alla fine dovranno essere ben croccanti. Salare leggerissimamente solo alla fine.

In una padella più piccola mettere una lacrima d’olio e, quando è caldo, aggiungere le cipolle. Mescolare, farle appassire, quindi unire il Moscato, chiudere con un coperchio e far cuocere su fuoco molto dolce mescolando di tanto in tanto. Dovranno risultare morbidissime, leggermente caramellate e mantenere il loro colore vivace.



In un piatto da portata (o in qualsiasi altro contenitore adatto: io ho usato una pirofila di ceramica gialla che mi piace molto e che stava benissimo con il colore dei pesci...) disporre prima le patate, quindi adagiare i pesci e infine ricoprire con le cipolle. Completare con un po’ di pepe bianco macinato al momento.

Servire immediatamente. 



Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non sono moderati, quindi mi affido alla vostra capacità di essere gentili ed educati :-)
Se lo desiderate, potete anche mandarmi un messaggio privato. L'indirizzo lo trovate in alto a destra, sulla home page